FESTIVAL TEATRALE DELL’ ANTICO ACQUEDOTTO 2011

CALENDARIO III EDIZIONE

 

La manifestazione, arrivata alla sua terza edizione, si svolge dal 14 al 24 luglio e comprende incontri pomeridiani – le cosiddette stondaiate – racconti itineranti lungo il percorso dell’acquadotto, spettacoli serali ma anche seminari. Tutto ha luogo tra Genova e la Val Bisagno.

Gli spettacoli teatrali sono cinque (tutti a entrata gratuita) e comprendono teatro di narrazione, commedie e cabaret. Tra gli spettacoli, Quando le cose si dimenticano riaccadono (domenica 17 luglio, ore 21.30 – Oratorio di Sant’Antonino), una storia vera basata sull’esperienza di una persona che ha vissuto la terribile esperienza del manicomio, e Fiume rubato di Andrea Perdicca (martedì 19 luglio, ore 21.30 – piazza Suppini), che racconta il disastro ecologico dell’Acna di Cengio.

Venerdì 15 luglio Mauro Pirovano, alle ex officine Guglielmetti, ore 21.30, fa rivivere il Risorgimento nei salotti genovesi con L’Unità d’Italia vista dal buco della serratura, spettacolo farcito di curiosi aneddoti su Mazzini e Garibaldi. Il Festival continua con un omaggio a Giuseppe Marzari, che vede protagonista Andrea Benfante (venerdì 22 luglio, ore 21.30 – Chiesa San Siro) e si conclude con lo spettacolo comico Le baccanti, con Simona Guarino e Mauro Bozzini nella cornice della Cattedrale di San Lorenzo (domenica 24 luglio, ore 21.30)

Le stondoiate, passeggiate fatte di racconti sulla cucina e le tradizioni liguri, cominciano a Genova, all’Albergo dei poveri, e arrivano a Santa Brigida(giovedì 14 luglio, ore 18) per proseguire in via Carso fino a San Pantaleo (sabato 16 luglio, ore 18). Marco Cambri e Mauro Pirovano animano la terza stondaiata, dalla passeggiata Cartagenova alla Casetta dei Filtri a Molassana (lunedì 18 luglio, ore 18). Sabato 23 luglio, ore 18, si passeggia da via Creto fino in via Buscaglia. Al termine di questi incontri vengono offerte al pubblico delle degustazioni di prodotti locali.

Il Festival Teatrale dell’antico Acquedotto comprende anche due seminari: uno sul piacere del racconto e sulla riscoperta della tradizione orale con Simone Repetto (7-8 luglio, dalle 18 alle 22, e sabato 9 domenica 10 luglio, dalle 9 alle 18 ) e uno sulla maschera del clown con Valeria Campo(sabato 30 luglio, dalle 9 alle 18 e domenica 31 luglio, dalle 10 alle 18).

I commenti sono chiusi