I SOGNAUTORI > OrticaLIVE

Quando:
21 aprile 2017@21:00
2017-04-21T21:00:00+02:00
2017-04-21T21:15:00+02:00
Dove:
TEATRO DELL'ORTICA
Via Salvador Allende
48, 16138 Genova
Italia
Costo:
Intero > € 10,00 Ridotto > € 8,00 (bambini, over 65, Amici dell’Ortica CARD, soci COOP, CRAL Telecom) Ingresso € 6,00 (per tutti i corsisti di Ortica Lab e OPT)
Contatto:
TEATRO DELL'ORTICA
0108380120
TERZA RASSEGNA DI CANZONE D’AUTORE

Il 21 e 28 aprile 2017, presso il Teatro dell’Ortica di Genova Molassana, avrà luogo la terza edizione della rassegna di canzone d’autore chiamata “I Sognautori”. Le precedenti due edizioni si svolsero presso il Teatro Hop Altrove nel 2011 e al Teatro Govi nel 2012.

La rassegna, ideata e curata dal cantautore Antonio Clemente, vedrà alternarsi, durante le due serate, otto cantautori/trici della scena genovese contemporanea, ciascuno dei quali presenterà dal vivo il proprio progetto e la propria musica, ma soprattutto il proprio mondo poetico e i propri sogni. Da qui il titolo della rassegna (SognAutori), perchè i cantautori sono, prima ancora che autori di canzoni, soprattuto autori di sogni, sogni fatti di musica e parole che hanno bisogno di essere condivisi al fine di creare nuovi sogni e nuove emozioni.

Ogni serata vedrà l’esibizione in chiave acustica di 4 artisti:

Venerdì 21 aprile > MAURO CIPRI, MATTEO CONTA, BELZER, VITO E LE ORCHESTRINE
Venerdì 28 aprile > ROBERTA BARABINO, CLEMENTE, PAOLO GERBELLA, CRISTINA NICO
Condurrà le due serate Claudio Gambaro


MAURO CIPRI

Mauro Cipri, attivo dal 1997, inizia l’esperienza live esibisendosi con una band  in vari locali genovesi, intraprende poi la strada solista e registra tracce complete formate da batteria elettronica, sintetizzatori, tastiere, basso, chitarre e voci. Nel 2005 realizza il video amatoriale del brano “Come potrei”; che verrà trasmesso nel 2006 su rock fm. Negli anni ricerca nuove atmosfere per il live di voce, chitarra acustica e loop in tempo reale; si esibisce in vari Festival tra cui l’Independent Music Day a Sanremo nel Febbraio 2008, apertura concerto di Tricarico al Festival Palco sul Mare a Luglio 2009. Vince il contest ‘Magog’ di Giorgio Verrina il 1 maggio 2008. Nel 2010 pubblica il primo mini album sugli store digitali contenente 8 brani. Apre il concerto di Irene Fornaciari all’Arena di Genova ad Agosto 2010, per Palco sul Mare. Vince il contest “Su la Testa Contest” a Dicembre 2010 e suona come ospite al teatro Ambra di Albenga sullo stesso palco insieme a Raphael Gualazzi e John Pointer. A dicembre 2014 suona un brano ad Olbia per concerto di solidarietà ‘musica dal fango’ che legava Genova e Olbia, sullo stesso palco si esibivano artisti come Tazenda, Beppe Dettor, Bianca Atzei ed altri. Nel 2015 esce il singolo “Isola di polvere”, realizzato nella sua home loop recording “Aldila’ del Suono”; brani che vengono trasmessi in diverse web radio e in Fm. Nel 2017 escono 2 nuove tracce audio/video ‘Il viandante’ e ‘La tua comica televisione’.

www.maurocipri.it


MATTEO CONTA

Matteo Conta è un cantautore genovese con alle spalle varie partecipazioni a Festival, concorsi musicali, serate in locali e manifestazioni. Più o meno all’età di 14 anni inizia a suonare la chitarra e da subito a scrivere melodie e testi
ispirato dall’entusiasmo e dall’emozione che la musica riesce a trasmettergli. Un po’ per gioco e un po’ per passione, Matteo Conta arriva a formare nel 1999 il gruppo “CAP16100” e a portare le proprie creazioni musicali su vari palchi della Liguria e dintorni.
Continuando il progetto come cantautore, accompagnato da varie collaborazioni musicali, nel 2011 incide presso l’Hilarystudio di Rossano Villa il suo primo album dal titolo “Tutto quello che Conta”. Il cd dal 2013 viene distribuito da “Riserva Sonora” ed è acquistabile sui maggiori store online e in vari negozi di musica e strumenti musicali sparsi per tutto il territorio nazionale. Nel 2014, Matteo Conta si esibisce al FIM, fiera internazionale della musica, a Genova. Vincitore del contest “Un palco sul mare”, a luglio dello stesso anno apre il concerto di Simone
Cristicchi al Porto Antico di Genova.
Oltre ai vari festival e concerti nei vari locali ha partecipato nel 2016 alla prima edizione del contest al Maltese di Cassinasco, organizzato da Agostino Poggio, classificandosi al secondo posto. Oggi, in procinto di realizzare il suo secondo album, porta sul palco uno spettacolo composto da vecchi e nuovi brani in cui racconta emozioni ed esperienze proprie e altrui, parlando di amore, attualità, riflessioni interiori e fatti realmente, o quasi, accaduti.

www.matteoconta.it


BELZER

I Belzer suonano da più di dieci anni, sotto varie forme e identità. Oggi i Belzer sono: Giulio Belzer (voce, pianoforte e chitarra), Guido Bruzzone Semino (basso) e Massimiliano Breveglieri (chitarra). La loro musica inizia a circolare tramite tre E.P. autoprodotti: Un passo nel vuoto (2003), Sotto un’altra luce (2004) e Yuyin (2005). Dopo aver maturato una solida esperienza live che li ha portati ad aprire nel 2007 i concerti genovesi di Giorgio Canali e dei Perturbazione, i quattro musicisti escono nel 2009 con  il loro album: “L’ultimo giorno d’inverno”. Il lavoro ottiene immediati riscontri positivi da parte della stampa (“I Belzer la sanno lunga sanno scrivere tesi poetici e sanno essere espressivamente radiofonici” Lucia Marchiò – La Repubblica; “Se i Belzer fossero gli Afterhours o i Marlene Kuntz qualche mio collega griderebbe al capolavoro.” Edoardo Iervolino – Beat Bop a Lula; “Il CD già al primissimo ascolto sa comunicare ottime sensazioni” Francesco Casuscelli – Corriere Mercantile) e del pubblico, valendo alla band un premio per il miglior singolo, assegnato al brano “La bellezza” durante il Festival internazionale della Poesia di Genova. La musica di questo album si diffonde tramite passaggi su network nazionali (Radio 105, Radio Capital e Radio Uno), radio locali, web radio e canali televisivi.

www.belzer.it


VITO E LE ORCHESTRINE

Vito nasce a Genova tra le pecore, da madre sarda e padre siciliano. Canta e racconta del Fiele e del Miele, da sempre, per gioco o necessità. Incontra Susanna e Arianna, una chitarra e un violino. Così, sei anni fa, sbocciano Vito e le Orchestrine, un esperimento di musica e di vita.

Al loro attivo “FIELE E MIELE”, CD autoprodotto e autodistribuito di canzoni originali non depositate alla S.I.A.E. In corso di registrazione il loro secondo album: “LA STRATEGIA DEL TERRONE”.

https://vitoeleorchestrine.wordpress.com/


 

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento