#ORTICALAB: RELOADED

Quando:
22 settembre 2018@18:00
2018-09-22T18:00:00+02:00
2018-09-22T18:15:00+02:00
Dove:
Teatro dell'Ortica
Via Salvador Allende
48, 16138 Genova GE
Italia
Costo:
Gratuito
Contatto:
Teatro dell'Ortica
0108380120
Due giorni di spettacoli a ingresso gratuito per aprire il nuovo anno, ricaricare la nostra voglia di teatro e scoprire tutti i segreti dei nostri corsi.
Sul palco gli allievi OrticaLab in due spettacoli freschi e scoppiettanti nella migliore tradizione Ortica.

SABATO 22 SETTEMBRE ore 18.00 e ore 21.00
SPECCHIO RIFLESSO
di e con gli allievi del Laboratorio di Ricerca Permanente “Opera Aperta”
Gianni Antinoro, Paola Chierico, Stefania Ghiotto, Filippo Perra, Annalisa Pirastu, Luca Raiti, Stefania Spatari, Ornella Ventura
coreografie di Rossana Molinaro
regia di Giancarlo Mariottini
Specchio riflesso: uno spettacolo surreale, una ricerca sulla molteplicità dei punti di vista.
“Ho un rifiuto, ho un rigetto. Troppi corpi, non è il mio!”
Animali solitari reduci da un’espulsione, otto anime in lotta incapaci di dialogare abitano uno spazio comune che non lascia scampo, un unico non-luogo angusto e senza vie d’uscita che sembra percorso da mondi paralleli e inconciliabili. Eppure, quando cala la notte…

DOMENICA 23 SETTEMBRE ore 18.00
VIA STROZZETTI, 89
di e con gli allievi del Corso di Teatro per Adolescenti
Leonardo Aloi, Alessandro Bonini, Maria Rita Casale, Maddalena Chiapparino, Chiara Gandini, Nicole Giusti, Thomas Mino, Emanuele Oliveri, Emanuele Pepé, Vera Perotti, Andrea Sanguineti, Alessia Sciutto, Asia Senatore, Marco Tirasso, Maria Tondina
regia di Irene Gulli e Giancarlo Mariottini
Via Strozzetti 89 è un condominio particolare. Ne sa qualcosa il postino, che ogni giorno deve recapitare lettere e pacchi a otto famiglie che più strane non si può. Ci sono i rissosi Tranciaferro, i gentilissimi Cambridge, i grezzi Cavarape, gli Apple fissati con la tecnologia e gli Opplà cultori dello sport, i Burghi sempre spaparanzati sul divano, gli inquietanti Toccaferro e l’apparente famiglia perfetta Pandistelle. Le differenze sono così abissali che la convivenza pacifica sembra essere un lontano miraggio…

 

Lascia un commento