LA SOLITUDINE DEL RE

Quando:
13 Dicembre 2014@21:00–22:30
2014-12-13T21:00:00+01:00
2014-12-13T22:30:00+01:00
Dove:
TEATRO DELL'ORTICA
Via Salvador Allende
48, 16138 Genova
Italia
Costo:
INTERO 8 € RIDOTTO 6 € | SOCI NUOVO CIEP 5 €
Contatto:
TEATRO DELL'ORTICA
010 8380120

SOLIT-RE-COP

LA SOLITUDINE DEL RE
I 55 giorni di Aldo Moro nella prigionia del popolo

Da un’idea di Giacomo Andrico

Una produzione SINE QUA NON
Libera Associazione di Cultura e di Pensiero
Scritto, diretto e interpretato da Mauro Monni
Musiche originali composte da Marco Lamioni
Realizzazione video: Paul Cameron
Voce Riccardo III: Luca Salemmi
Con la collaborazione di Giovanni Boni e Renzo Sicco
Assistenza tecnica: Assemblea Teatro

 

La Solitudine del Re ci riporta a vivere i tremendi anni del terrorismo nel momento cruciale dell’attacco brigatista al cuore dello Stato. Lo spettacolo sviscera la situazione emotiva e politica del Presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro durante i 55 giorni di prigionia nel covo delle Brigate Rosse dopo il drammatico sequestro culminato con l’eccidio di via Fani il 16 Marzo 1978.
La consapevolezza dell’uomo potente abbandonato al proprio destino, le meschine macchinazioni avvenute al di fuori della prigione col pretesto della “ragion di stato”, le ingerenze dei servizi segreti esteri, fanno del politico una figura quasi uscita Shakesperiana e sarà interessante scoprirne questi lati oscuri man mano che il testo racconterà quei maledetti giorni passati nella “prigione del popolo”. La parabola discendente di un uomo lasciato solo e abbandonato dallo stesso ingranaggio che aveva, pur con mille distinzioni, contribuito a costruire. Un  dei giorni nostri destinato al martirio nel nome della fermezza istituzionale, condannato da una giustizia miope cercata nell’uso di armi e violenza destinata inevitabilmente alla sconfitta e all’oblio.
Le musiche originali composte dal compositore Marco Lamioni, i video realizzati dal regista Paul Cameron, fanno rivivere quel clima di smarrimento e indignazione che tanto sconvolse l’Italia intera.

MAURO MONNI
Vive e lavora a Firenze. Figura eclettica, da oltre dieci anni collabora con alcune riviste culturali e ha pubblicato diversi romanzi di narrativa. Nel 1995 ha vinto il secondo premio al Concorso letterario Livio Paoli col romanzo “Se ricominciare è una questione di scelte” ottenendo un rilevante successo di critica. Nel 2005 è uscito il suo ultimo romanzo “Visto da qua (il cielo è ancora più blu)”. Attore, autore e regista teatrale, da diversi anni lavora nei Match di Improvvisazione Teatrale, diventandone nel 2002 attore professionista. Nel 2010 ha aperto la scuola di avviamento al Match di Improvvisazione Teatrale “Improvvisarzana”.
Ha partecipato a moltre produzioni sul teatro-racconto interpretando tra gli altri testi di Calvino, Wilder, Pavese, Shakespeare, Wilde, Tolkien, De Luca ecc. Autore, regista ed attore del monologo “Feltrinelli, una storia contro” (finalista “Oltreparola 2007”, vincitore del secondo premio al concorso “Stella d’Argento 2006” e finalista al Festival “Fratelli Cervi 2010”), nel 2011 ha rappresentato l’Italia al Festival Internazione del Teatro de La Habana , Cuba.
Nel 2009 ha debuttato con lo spettacolo “L’Isola delle Rose” del quale è anche co-autore e regista. Nel 2010 è attore protagonista in “Potente” per la regia di Massimo Salvianti.
Ha partecipato a diverse produzioni televisive per Sky , Rai e Mediaset e ad alcune trasmissioni radiofoniche sul mondo del lavoro. Oltre a varie apparizioni in corti cinematografici ha inoltre partecipato ai film “Il piccolo grande senso del dovere” di Daniele Lamuraglia e “Gioco di Ruolo” di Paul Cameron.

[socialring]

Lascia un commento